Numero Verde: 800 112 112

Numero Verde: 800 112 112

L’Associazione Europea Operatori Polizia della Valle d’Aosta, ha attivato il numero verde 800 112 112 delle Guardie Ambientali, destinato alle segnalazioni della popolazione come, ad esempio, episodi di inquinamento ambientale / discariche abusive, maltrattamento di animali ed informazioni di servizio.

È valido, dunque raggiungibile, anche dal territorio nazionale, ma per il momento viene testato nella Regione Autonoma Valle d’Aosta ed essendo dunque sperimentale sarà temporaneamente raggiungibile ogni giorno dalle ore 08.00 alle 20.00, fino a nuove disposizioni.

Il numero verde 800 112 112 è un contatto importantissimo con la quale si contatta e si dialoga direttamente con la Sala Operativa dell’Associazione di Volontariato e Protezione Civile con sede a Pont-Saint-Martin, permettendo di segnalare casi come sopra descritti oppure richiedere informazioni su come iscriversi all’A.E.O.P. per diventare un volontario, utile alla comunità e fare parte delle guardie ambientali.

Come si usa questo numero?
– Il chiamante può utilizzare un qualsiasi apparato di telefonia che sia abilitato alla chiamata verso i numeri gratuiti 800, senza preoccuparsi di affrontare alcun costo, inoltre tale numerazione può essere raggiunta da tutta la nazione.
– Specificare bene qual’è il problema, l’operatore dovrà capire se vi troviate nel territorio regionale o fuori dai confini, essendo questo un progetto sperimentale al momento, si possono gestire solo interventi locali ma non per molto, giusto il tempo materiale per espandere le tecnologie necessarie anche alle presidenze delle altre regioni.
– Non saturare la chiamata mantenendola attiva troppo a lungo, sono sufficienti alcune informazioni come il luogo dell’evento, come vi chiamate e sopratutto cosa sta succedendo, così da organizzare più velocemente il sopralluogo da parte dei nostri volontari.

Non ci sono assolutamente costi sostenuti dal chiamante, inoltre la numerazione 800 112 112 è ad esclusivo carico dell’associazione ONLUS e non di qualche pubblica amministrazione, questo al fine di mantenere autonomia decisionale, finanziaria e stretto riserbo sulla provenienza delle richieste di intervento del cittadino, salvo pratiche di rilevanza legale.

Condividi sui Socials